Edoardo Mazzuoli | L’apparenza inganna
19 luglio 2012
|

L’apparenza inganna

Si è corsa, lo scorso week end, la quarta tappa del Campionato Italiano Sp presso l’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. La tre giorni, assolata ed estiva, è stata un continuo crescere fino alla domenica dove Edoardo ha centrato il quarto posto.
La giornata di venerdì è trascorsa cercando l’assetto ideale con del nuovo materiale ciclistico da provare che ha dato i risultati sperati. Sabato durante la prima qualifica si piazza terzo, mentre nella seconda qualifica, caratterizzata da giochi di scia, Edoardo ha avuto la peggio scivolando in settima piazza nonostante l’esulo distacco dalle posizioni che contano. Settima posizione ma tranquillità estrema per la gara grazie all’ottimo ritmo dimostrato durante le prove.
Domenica allo spegnimento del semaforo Edoardo parte forte rimontando alcune posizioni e riuscendo a girare la prima variante in terza piazza subito all’inseguimento dei primi, ma ben presto si nota il notevole divario di motore rispetto agli altri piloti molto più leggeri che in una pista caratterizzata da molti saliscendi fanno soffrire Edoardo che scala in quarta piazza, lottando con Matturro, che andrà a podio, e superando Mancarella all’ultima curva, ottenendo la quarta posizione assolta. Nonostante queste difficoltà la gara di Imola è stata per Edoardo e per il suo Team BrCorse un risultato estremamente positivo avendo trovato un ottimo set-up, ed analizzando le classifiche a fondo si può notare che il risultato di questo round sia mascherato, ma l’apparenza inganna e Franciacorta la squadra avrà modo di dimostrare e di raggiungere risultati degni delle aspettative.

Può sembrare strano ma nonostante il quarto posto, che non è un risultato che mi faccia impazzire di gioa sono tornato a casa più che mai contento di ciò che avevo fatto, di come avevo guidato e del lavoro di tutta la squadra. Mi dispiace, ma la mia corporatura (1.82 - 69kg), in una cilindrata bassa come questa in certe occasioni mi fa soffrire e Imola con le sue salite è stata una di queste. In ogni caso adesso c'è la breve pausa estiva e a settembre ci presenteremo sulla pista di casa (Franciacorta) più carichi che mai cercando di portare a casa quella maledetta vittoria che cerchiamo da tutto l'anno.
Edo