biografia
Nome: Edoardo Mazzuoli
Data di nascita: 08/01/1990
Luogo di nascita: Poggibonsi (SI)
Nazionalità: Italiana
Peso: 70kg
Altezza: 182cm
Residenza: Monza
Prima moto: Aprilia Rs 125
Esordio: Mototemporada 2010
Moto attuale: Kawasaki Ninja 600
Circuito Preferito: Mugello (IT), Rijeka (HR)

Edoardo, nasce a Poggibonsi (SI) l’8 gennaio 1990, dopo pochi mesi dalla nascita, con la famiglia, si trasferisce a Monza (MB), città nella quale nascerà il suo amore per i motori.
In genere, i piloti iniziano presto le proprie carriere, dilettandosi, con minimoto ed altre categorie propedeutiche; Edoardo, purtroppo, non ha avuto questa possibilità, iniziando il proprio percorso tardi, a 19 anni. Nonostante ciò, la velocità di apprendimento, “talento” e dedizione, lo hanno portato in fretta a raggiungere importanti traguardi fra i quali il titolo di Vice-Campione Italiano 250Sp 2011.
Edoardo oggi, oltre agli studi universitari, insegue il proprio sogno sulle orme di molti altri piloti che hanno iniziato già adulti come Max Biaggi, Troy Bayliss, Tom Sykes per dirne alcuni.

Nell’aprile 2009, all’età di 19 anni,  corona il sogno di correre in pista in sella alla sua Aprilia Rs 125 Sport. Nonostante la contrarietà della famiglia, mette in luce una buona dimestichezza, dimostrata anche, dai tempi effettuati durante le normali giornate di prove libere.
Durante lo stesso anno, inizia a correre amatorialmente, partecipando, seppur con poca esperienza, al Trofeo CMC, competizione che si svolge in quattro tappe sul circuito di Castelletto di Branduzzo (PV). Durante il campionato, Edoardo, ha sorprendentemente ottenuto:  2 pole position, una vittoria, un 2° posto e 3 giri veloci in gara, conseguendo il 2° posto nella classifica finale.
Visti gli ottimi risultati, nel 2010 c’è stato il grande passo nelle competizioni nazionali, prendendo parte alle Mototemporada Romagnola, categoria 125Sp, ambito trofeo di contorno al CIV (Campionato Italiano Velocità). Fin dall’esordio, Edoardo, ha lottato per le posizioni riguardanti la zona punti (primi 15) su una folta griglia di ben 40 partecipanti. Il miglior risultato stagionale però, è stato centrato, durante la partecipazione, in veste di Wild Card, all’European Championship Alpe Adria, campionato europeo riservato alla categoria. La gara si è svolta presso il Motodrom di Rijeka (HR) dove ha ottenuto un brillante 7° posto su 30 partecipanti.
Nel 2011, arriva l’esordio nel Campionato Italiano Velocita, categoria Sp250, questa volta però, con una Kawasaki Ninja 250SS, moto più adatta ad accogliere un pilota della sua taglia (182cm x 71kg).
Proprio durante questa stagione d’esordio, nelle competizioni nazionali, con l’aggravante della non conoscenza di tutti i circuiti, Edoardo si laurea Vice Campione Italiano 250Sp, giungendo a podio 4 gare su 6. La costanza di rendimento gli ha permesso di acquisire l’esperienza necessaria per essere uno dei candidati al titolo l’anno successivo.
Stagione 2012, Edoardo conferma quanto di buono fatto vedere l’anno passato, dimostrandosi il più veloce nei Test precampionato svolti ad Imola. In qualifica è veloce, parte sempre dalla prima fila ma fatica a concretizzare, soprattutto a causa della sua corporatura che lo ha svantaggiato molto rispetto ai suoi rivali più minuti.
Quattro podi, una vittoria sfumata a Misano e quella finale persa al Mugello giungendo 3° (in volata) e di conseguenza 3° in campionato, per il quale è stato matematicamente in lotta fino all’ultimo round.
Nel 2013, si ripresenta al via del Campionato Italiano Sp, campionato nel quale vengono ammesse (ingiustamente) le più potenti Kawasaki 300. Nonostante l’evidente problema prestazionale creato dal regolamento, Edoardo migliora ulteriormente, alzando il livello, parte sempre dalla prima fila in sella alla sua 250, tenendo testa alle più potenti Kawasaki300. Un podio, a Misano, un secondo posto ad Imola, ma la soddisfazione più grande, è stata la Pole Position con il record del circuito di Misano conquistata durante il terzo ed ultimo round di luglio. Nonostante l’assenza negli ultimi due round, chiude il campionato in 5° posizione.
L’assenza è giustificata dal fatto che tutte le risorse, economiche e non, sono state spostate nel progetto SS600, categoria nella quale esordirà nel 2014.
Novembre 2013 è stata la data d’esordio sulle moto “grandi”. Il test si è svolto a Misano ed Edoardo ha avuto modo di prendere confidenza con la nuova moto, dimostrando da subito, con ottimi tempi (in linea con quelli del Civ) la velocità necessaria per competere in palcoscenici di rilievo anche in campo internazionale.
Edoardo dovrà aspettare luglio 2014 per esordire su una SS600 nel National Trophy 600, all’interno del paddock del rinomato Civ, dove è stato capace di conquistare un fantastico 5° posto su ben 40 partecipanti.
La stagione 2015, è stata, per Edoardo, la stagione di esordio nel Campionato Italiano Velocità SS600, competizione di altissimo livello, con piloti di esperienza mondiale ed europea. Edoardo in sella alla Kawasaki Ninja allestita dal Team BrCorse, disputando solamente 6 round, sui 10 in programma è riuscito dimostrare il suo valore classificandosi a metà classifica (20° su 40) fin dalla prima gara disputata, concludendo il campionato in 26esima posizione assoluta su 50 partecipanti.
Aumenta molto, il valore del risultato di Edoardo, la prestazione messa in mostra durante l’ultima gara di campionato, svoltasi al Mugello, dove, sotto il diluvio autunnale è riuscito a concludere nel Top10 a ridosso di piloti pulricampioni, afferamti, esperti ed in sella moto ufficiali.
Il risultato non è passato inosservato agli esperti del settore e durante la diretta Sky della gara, i commentari hanno elogiato Edoardo e la sua rapidità nell’arrivare a lottare per le posizioni di vertice, nonostante le poche gare disputate nella categoria.

Per il 2016, è arrivata la riconferma dal Team BrCorse che vuole e sta cercando di trovare le condizioni, logistiche, tecniche ed economiche per pemettere ad Edoardo, maturata l’esperienza della stagione appena conclusa, di lottare per le posizioni di vertice e di concludere il CIV, nella Top5 assoluta.
L’intera “carriera” di Edoardo è legata al Team BrCorse, squadra a gestione privata di cui è uno dei fondatori.